Analisi vita residua (verifica ventennale) su mezzi di sollevamento

Contattaci

Calcolo della vita residua degli apparecchi di sollevamento

Il D.Lgs. 9 aprile 2008 n.81 prevede all’art.71, tra gli obblighi del datore di lavoro, quello di sottoporre a verifiche periodiche le attrezzature di lavoro riportate all’ALLEGATO VII, tra cui gli apparecchi di sollevamento materiali (ad esempio GRU, CARROPONTE, AUTOGRU, ecc.). Tali verifiche sono volte a valutarne l’effettivo stato di conservazione e di efficienza ai fini della sicurezza, e sono da eseguirsi con la frequenza indicata nel medesimo allegato.

Anche in assenza di intervento da parte degli Enti preposti, il datore di lavoro deve comunque provvedere ai controlli attraverso personale competente, come indicato all’art.71.

L’applicazione della legislazione in materia e della norma UNI ISO 9927-1, rende obbligatoria, per gli apparecchi di età superiore ai dieci anni, una verifica strutturale che permetta anche di comprendere il numero di cicli di vita residui d’esercizio le rimangono rispetto a quelli previsti per la classe di progetto stabilita dal costruttore. Gli apparecchi di sollevamento materiali, infatti, sono progettati per funzionare un tempo definito e quando si raggiunge il numero di cicli di lavoro previsti la struttura non conserva più le caratteristiche di sicurezza originarie. La verifica strutturale avviene attraverso i Controlli Non Distruttivi, la cui caratteristica è quella di poter verificare la struttura portante della macchina e le giunzioni senza interferire sul materiale in prova.
La UNI ISO 4301, la ISO 12482, la DIN 15018 e le regole tecniche FEM 1.001 e FEM 9.755, consentono di classificare gli apparecchi di sollevamento in funzione del loro servizio e di calcolare i cicli di vita residua.
Eseguiamo i Controlli Non Distruttivi ed il calcolo dei cicli di vita residui e rilasciando un report con i risultati dei controlli eseguiti ed una relazione con i calcoli effettuati.

I CND rappresentano, pertanto, uno strumento irrinunciabile per il controllo dello stato di sicurezza degli apparecchi di sollevamento.